Link Sponsorizzati

Adv


La vita e le opere di Robert A. Schumann

Vita e opere Robert A. Schumann e Spartiti Musica Classica Robert A. Schumann in formato pdf




Robert Alexander SCHUMANN nacque a Zwickau, Sassonia, nel 1810. Figlio di un editore S. visse in un ambiente favorevole allo sviluppo d' interessi letterali e musicali. Iniziò presto gli studi musicali, ma decise di divenire pianista dopo aver ascoltato un concerto di Moscheles (uno dei più grandi pianisti del tempo). Durante gli studi liceali preso dall' amore della letteratura fu sul punto di abbandonare la musica, ma il futuro gli riservava altri progetti. Conclusi gli studi classici nel 1828 si recò a Lipsia dove si iscrisse alla facoltà di giurisprudenza, e dove si inserì in ambienti borghesi frequentati da insigni musicisti tra cui il didatta Friedrich Wieck. In casa di Wieck, in cui Schumann studia pianoforte, conobbe la figlia Clara che divenne la sua futura compagna di vita e sensibile interprete della sua opera pianistica. Dal 1829 si dedica sempre di più agli studi musicali fino a quanto decise di lasciare l' università e intraprendere definitivamente la strada della musica. Nel 1830 si affermò come pianista eseguendo le Alexandervariationen di quel Moscheles che aveva suscitato i suoi primi entusiasmi. Purtroppo però la sua carriera di concertista dura ben poco per colpa di una slogatura ad un dito. Dal 1832 si dedicò completamente alla composizione e iniziò nel contempo l'attività di critico musicale. Nel 1833 fondò la "nuova rivista musicale" che egli stesso diresse e polemicamente redasse. Gli attacchi di S. ai 'filistei' della musica divennero un manifesto per la nuova generazione musicale. Per S. la lotta fra Davide e i Filistei non è finita; una lotta tra coloro che vogliono mantenere una legge per difendere i propri privilegi o per sottrarsi a prove nuove; la lotta tra tradizione e liberazione, fra cecità e sete temeraria di vedere sempre oltre. Per il maestro i bersagli più urgenti da colpire sono: le opere (e quindi i compositori) che concepiscono l'arte come un divertimento, o la produzione concertistica a base di puro virtuosismo. Per S. l'artista attraverso l'opera deve esprimere una convinzione profonda e sincera. Questi i motivi di fondo che spinsero Schumann a condannare tra gli altri, il melodramma italiano visto dal maestro come una musica frivola e diabolica, perchè il pubblico è reso schiavo da effetti sonori (composizioni da saloon e da concerto) e non da un' idea profonda di fondo. S. portò sempre avanti nelle composizioni non solo una forma musicale ma (e soprattutto) anche un'idea. Un esempio si può trovare nella prefazione dell'op. 68 dove S. ammonisce di suonare sempre con l'anima e dove afferma che sono le leggi della morale che reggono l'arte. Per Schumann, Bach e Beethoven rappresentano la forza e la voce per intraprendere nuove strade, attraverso la sua forte personalità gli appelli di Novalis, Schiller, Fichte ecc. vengono resi operanti. In questo universo si da vita all'amore, alla comunione di idee e sentimenti, alla creazione dell'arte pura. Questo fa di S. un musicista che penetra con il suo profondo pensiero argomenti ardui cercando di spiegargli. Questa è la sua poeticità e fa la sua musica esaltazione dell'animo romantico per eccellenza. Tutti questi aspetti rendono la sua arte diversa da quella di chi non tenta di spiegare cose grandi e vi gira intorno con una grazia elegante ma che solo sfiora e non penetra e non cerca di spiegare. Si coglie questa differenza mettendo ad esempio a confronto l'arte di S. con quella di Mendelssohn. Forse l'unico errore (se così si può dire) di S. è stato quello di romanticizzare al massimo tutti i problemi della conoscenza. Questo comporta che la sua musica cerca di spiegare ciò che non può essere spiegato e la rende unica e portatrice dell'assoluto. La sua arte non rompe in modo definitivo con il passato e non irrompe in un manierismo nuovo (es. Chopin), essa sprigiona una poetica profonda e drammatica che si risolve in musica in armonie di somma intensità espressiva con andamenti (catene di ritardi o scambi di tonalità lontane) che portano l'eccesso passionale a piegarsi alla propria interiorizzazione; basta accostarsi ad opere apparentemente semplici come l'album della gioventù per cogliere questi aspetti della musica del maestro. Schumann si spense ad Endenich, Bonn, nel 1856. Nel corso della sua breve ed infelice esistenza S. espresse una delle più pure testimonianze dello spirito romantico; soprattutto attraverso il pianoforte espresse compiutamente il suo pensiero poetico. Tra le più alte creazioni si possono ricordare: Papillons op.2, Carnaval op.9, studi fantastici op.12 e studi sinfonici op.13, scene infantili op.15, album per la gioventù op.68 , scene dal bosco op.82 e le sonate op. 11, 14, 22. La sua personalità ed il suo mondo poetico si rivelano appieno nei circa 240 lieder composizioni nelle quali vi è trattata la tematica romantica in modo mirabile. Notevole è anche la musica da camera. L'opera sinfonica comprende quattro sinfonie, quattro ouvertures da concerto ed il magnifico concerto in la minore per pianoforte ed orchestra. Si potrebbe ben accostare la musica di Schumann (per la profondità di pensiero, naturalezza espressiva e pura poesia) a quella di Bach e di Beethoven innalzandola a musica assoluta.

Commenta

Tutti gli Autori di Spartiti

L.V. Beethoven

vita e opere - spartiti
F. Mendelssohn

vita e opere - spartiti
S.V. Rachmaninoff

vita e opere - spartiti
F.Schubert

vita e opere - spartiti
Muzio Clementi

vita e opere - spartiti
Robert A. Schumann

vita e opere - spartiti
S.S. Prokofiev

vita e opere - spartiti
Modest Moussorgsky

vita e opere - spartiti
D. Scarlatti

vita e opere - spartiti
Giuseppe Verdi

vita e opere - spartiti
Richard Wagner

vita e opere - spartiti
Tchaikovsky

vita e opere - spartiti
Pubblicità

Statistiche
Data: 30/09/14
Ora: 13:47:59
Ip: 54.226.81.185
Utenti On Line: 20








Aggiungi ai Preferiti   Fai di questo sito la tua Pagina Iniziale   Contatta lo staff


W3Csites.com Valid CSS! Valid HTML 4.01! Powered by DB Mysql! Powered by Php! Powered by Apache!
Risorse Gratuite. Tutti i diritti riservati. Vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti presenti sul sito.
Risorse Gratuite © 2004 - 2014. Leggi Disclaimer - Contatti